Di cosa si occupa

La sua opera di specialista si basa su cinque aspetti fondamentali: clinica, diagnostica strumentale, management della terapia, sorveglianza della patologia, rete di collaborazione nazionale con Centri di Riferimento per i malati fino al trapianto di fegato.

La peculiarità delle malattie epatiche richiede l’esecuzione di diversi esami, manovre strumentali complesse e la collaborazione con esperti dedicati, come nutrizionisti, radiologi ed ecografisti: uno dei punti di forza del dr. D’Amico è la capacità di organizzare tutte queste attività in tempi congrui e in sinergia con un team di esperti.

Tecniche innovative e strumentazione all’avanguardia hanno permesso di migliorare la diagnosi, la qualità di vita e la sopravvivenza del paziente epatopatico.

La possibilità di assistere i Pazienti fino a quando possibile in regime di Day Hospital e, ove necessario, anche in condizioni di ricovero in regime ordinario, permette di rispondere alle molteplici esigenze che le malattie epatiche e gastroenterologiche richiedono.

Infine la collaborazione in rete con centri di riferimento permette, in casi particolari, di inviare i Pazienti anche in altri centri per interventi altamente qualificati

Curiculum vitae


Titoli conseguiti:

  • Direttore della UOC di Medicina Interna ASL Pescara - Ospedale San Massimo Penne
  • Specialista in Gastroenterologia Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma 1975-1979
  • Specialista in Medicina Interna Università D' Annunzio - Chieti 1983-1989
  • Specialista in Reumatologia; Università G. D’Annunzio Chieti - 1991-1995 tesi su: “Virus dell' epatite C e malattie autoimmuni”
  • Specialista in Ematologia Generale Università G. D’Annunzio Chieti - 1979-1982 
  •  Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1975 presso l'Università Cattolica del S. Cuore di Roma (U.C.S.C.) con la votazione di 110/110, discutendo la tesi sperimentale "Effetti del trattamento con fenobarbital e 3-Metilcolantrene di tumori sperimentali epatici"; a tale tesi è stato conferito il "Premio di studio Giovanni Federico De Gaetani" quale migliore tesi sul problema biologico del cancro
  • Attualmente Responsabile della Unità di Epatologia della Casa di Cura Pierangeli di Pescara.

Formazione organizzativa

  • Corso di Management e Organizzazione in Sanità “Ippocrate” presso la SDA Bocconi dedicato a Dirigenti Medici di II° livello nel 2010

Idoneità primariali

  • Idoneità Nazionale a Primario di Medicina Interna nella sessione del 1990
  • Idoneità Nazionale a Primario di Gastroenterologia nella sessione del 1986

 

Organizzazione Congressi e manifestazioni

  • Nel 2010 ha organizzato il Secondo  Convegno Nazionale della Associazione degli epatologi ospedaleri CLEO
  • Nel 2009 ha organizzato a Pescara la Giornata per la Prevenzione delle Malattie del Fegato in Collaborazione con l’A.G.d.E. con il 118 di Pescara e con la Misericordia di Pescara
  • Negli anni dal 2000 fino al 2016 ha organizzato le successive edizioni del convegno Epatologia una Disciplina di Confine
  • Dal  2001 organizzatotore delle manifestazioni “Giornata del Paziente epatopatico guarito”.
  • Moderatore e relatore in numerosi Convegni specialistici


CAPACITÀ E COMPETENZE TECNICHE

Corsi presso la scuola di Ecografia di Gargonza 2009 e 2010
Stage presso la struttura epatologia di Terni 2011

Corso  SIUMB  di formazione in ecografia internista

 

PRINCIPALI INTERESSI DI RICERCA
Metabolismo epatico

SOCIETÀ SCIENTIFICHE
È membro delle seguenti società scientifiche
AASLD – Associazione Americana per lo Studio delle Malattie Epatiche
AISF – Associazione Italiana Studio Fegato
CLEO – Club degli Epatologi Ospedalieri